Dalai Lama – Un futuro migliore dipende dalla mentalità di oggi

Ivan Niznicki, Future in hands

La storia umana abbonda [oltre che di azioni meritevoli e benefiche] delle più distruttive e devastanti azioni compiute da esseri umani: uccisioni, torture, azioni che hanno portato infelicità e sofferenze indicibili a moltissima gente. Possiamo considerare questi incidenti come l’espressione del lato oscuro dell’eredità umana che condividiamo. Avvenimenti del genere accadono solo quando c’è odio, rabbia, gelosia e una sconfinata avidità. La storia mondiale non è che il resoconto collettivo dei diversi effetti dei pensieri positivi e negativi degli esseri umani; penso che sia piuttosto evidente. Riflettendo sulla storia possiamo vedere che se vogliamo un futuro migliore e più felice dobbiamo esaminare la nostra mentalità di oggi e pensare a quale stile di vita questa mentalità produrrà in futuro. Non si sottolinea mai abbastanza il potere pervasivo che hanno questi stati mentali negativi.

Da: Tenzin Gyatso (Dalai Lama), “L’arte della compassione. Comprendere e amare gli altri per vivere in armonia col mondo“, Sperling & Kupfer, 2003.

Per approfondire:

mentalità

pensieri negativi

futuro

letture del Dalai Lama

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

(poi controlla l'email per confermare)
Ora condividi la tua esperienza lasciando un commento, gli altri lettori ne saranno felici!

Libri del Dalai Lama:

[La foto è di Ivan Niznicki]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: