Krishnamurti – La vulnerabilità è vita

Riesci a vedere la necessità di essere aperta e vulnerabile? Se non ne vedi la verità, allora costruirai di nuovo surrettiziamente delle mura intorno a te. Vedere la verità nella falsità è l’inizio della saggezza; riconoscere il falso come falso è la comprensione più alta. Devi riuscire a vedere chiaramente che ciò che hai continuato a fare in tutti questi anni può solo condurti a ulteriori lotte e sofferenze: una tale consapevolezza farà terminare finalmente questa attività; e per farlo devi sperimentare ora la verità, e la sperimentazione non è una pura accettazione verbale.

Non puoi riaprirti volontariamente: l’azione della volontà non può renderti vulnerabile, poiché il desiderio stesso di essere vulnerabile crea resistenza e solamente con la comprensione del falso come falso ci sarà la libertà dal falso. Devi osservare in maniera attenta e passiva le tue reazioni e risposte abituali; devi semplicemente esserne consapevole, senza resistervi; osservale senza fare nulla, cosi come guarderesti un bimbo, senza il piacere o il rifiuto dell’identificazione. L’osservazione passiva attenta e vigile è libertà dalla difesa, dalla chiusura delle porte. La vulnerabilità è vita, ritirarsi dalla vita è morire.

Da: Krishnamurti, “Liberarsi dai condizionamenti“, Mondadori, 2006.

Per approfondire:

vulnerabilità

verità

non fare niente

letture di Krishnamurti

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

(poi controlla l'email per confermare)
Ora condividi la tua esperienza lasciando un commento, gli altri lettori ne saranno felici!

Liberarsi dai condizionamenti
Autore: Jiddu Krishnamurti
Editore: Mondadori
Data pubblicazione: 26 settembre 2006
ISBN: 978-8804561750
In sintesi: Durante i suoi numerosi viaggi e pellegrinaggi, Krishnamurti era solito registrare nei suoi preziosi taccuini gli incontri più interessanti. E proprio quei quaderni sono alla base di questo libro: un volume che tocca argomenti riguardanti gli interrogativi più pungenti dell'esistenza umana (il senso della meditazione, dell'amore, del desiderio...), parole di profonda saggezza che invitano sempre alla necessità di mantenere una mente lucida e serena.

Nota: i cambi di paragrafo, non presenti nel testo originale, sono stati introdotti arbitrariamente per una migliore leggibilità online.

[Foto: Andi Jetaime]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: