Thich Nhat Hanh – Come adottare il consumo consapevole

La consapevolezza è il bene più prezioso che possiamo avere; rende possibili l’amore, la felicità e moltissimi altri vere; doni per noi stessi e per gli altri. Ma non è in vendita in alcun negozio, indipendentemente da quanto saremmo disposti a spendere. Dobbiamo produrla da soli.

Non possiamo andare in un negozio e comprare un po’ di consapevolezza da portare a casa; ma possiamo e dobbiamo portare con noi la nostra consapevolezza quando andiamo a fare la spesa. Sappiamo già che vogliamo consumare solo cose che portano gioia e salute a noi e alla società, e ci serve l’energia della consapevolezza per tenerci in riga mentre passiamo davanti a una serie di prodotti molto allettanti. La consapevolezza ci aiuta a riconoscere, sempre più chiaramente a mano a mano che ci esercitiamo, di cosa abbiamo bisogno e cosa vogliamo davvero nella vita, e di che cosa possiamo benissimo fare a meno. Possiamo spendere molti meno soldi in cianfrusaglie senza sacrificare neanche un grammo di felicità. Anzi, saremo più felici proprio perché, senza la pressione finanziaria di dover comprare sempre case, auto e altri oggetti più nuovi, più grandi e più eleganti, potremo fare un lavoro meno stressante e più piacevole.

Dunque, poniamo che dobbiate comprare qualcosa e non abbiate molto tempo a disposizione. Come potete restare presenti a voi stessi e non farvi sedurre da una pubblicità astuta? Come scegliere prodotti che non compromettano la salute e non promuovano lo sfruttamento degli esseri umani, degli animali, del pianeta?

Che compriate in un negozio oppure su Internet, cercate di non farlo mentre siete affamati, stanchi o distratti. Preparatevi prima una lista di ciò che vi serve. Il breve tempo che ci metterete verrà più che compensato dal tempo che risparmierete non dovendo ponderare se comprare cose in più che non vi servono e magari neppure volete davvero. Prima di andare alla cassa, prendetevi un momento per dare un’occhiata a ciò che avete nel carrello e domandatevi onestamente: «Questo mi serve davvero? Comprare quest’altro mi renderà più felice che impiegare quei soldi per alleviare le sofferenze di un altro essere vivente?».

Da: Thich Nhat Hanh, La pace è ogni respiro. Semplici esercizi per le nostre vite stressate, Lindau, 2016.

Per approfondire:

consumo consapevole

letture di Thich Nhat Hanh

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

(poi controlla l'email per confermare)
Ora condividi la tua esperienza lasciando un commento, gli altri lettori ne saranno felici!

La pace è ogni respiro. Semplici esercizi per le nostre vite stressate
Autore: Thich Nhat Hanh
Editore: Lindau
Data pubblicazione: 21 gennaio 2016
ISBN: 978-8867084456
In sintesi: Le nostre giornate sono piene di impegni, di incontri, di attività, di divertimenti. Ma questo non ci rende felici, e neppure sereni. Lo sappiamo bene, anche se facciamo finta di niente e proseguiamo sulla stessa strada, stressati e sempre più invischiati nella routine quotidiana. Thich Nhat Hanh ha scritto questo libro pensando a noi. Ha condensato la sua filosofia profonda e universale in brevi capitoli, ciascuno dei quali è dedicato a un momento della nostra giornata, a un'incombenza anche minuta e magari involontaria (respirare, ad esempio), a un aspetto del nostro comportamento, a un sentimento: il risveglio mattutino, la pulizia personale, la colazione, il camminare, il lavoro, il mangiare, il tempo libero, la famiglia, la meditazione, l'amore, il pensiero di Dio? Ciascuna di queste azioni o situazioni è ugualmente importante e merita di essere vissuta fino in fondo attraverso la Piena Consapevolezza, e assaporata istante per istante anche grazie alla recitazione dei gathas, brevissime poesie da utilizzare come strumenti di concentrazione. La forza della saggezza distillata in queste pagine è tutta racchiusa nella semplicità delle parole scelte da Thich Nhat Hanh, strumenti formidabili che chiedono soltanto di essere usati giorno dopo giorno, anzi respiro dopo respiro, perché sia possibile sperimentare la pace interiore e la vera felicità.

[La foto è di Apionid]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: