Taggato: letture di thich nhat hanh

Derrick O'Toole, IMG_5960 Beach Meditation

Thich Nhat Hanh – L’isola del sé

Quando il Buddha aveva ottant’anni e sapeva che non sarebbe vissuto più a lungo, offrì ai suoi studenti la pratica “dell’isola del sé”. Disse che in noi stessi c’è un’isola sicura alla quale si può tornare ogni volta che ci...

Thich Nhat Hanh – Ascoltare con i nostri antenati

Di solito le persone pensano che i loro antenati siano morti, ma non è esatto. Visto che noi siamo qui, vivi, i nostri antenati continuano a vivere in noi. Hanno trasmesso sé stessi a noi, con i loro talenti, le...

Christi Nielsen, Ella

Thich Nhat Hanh – Il nobile silenzio

La quiete consapevole, intenzionale, è nobile silenzio. Talvolta le persone presumono che il silenzio debba essere serio, ma c’è una certa leggerezza nel nobile silenzio. È un tipo di silenzio che può racchiudere la stessa quantità di gioia di una...

Travis Wise, Setting Up Smartphone

Thich Nhat Hanh – Le vere novità non arrivano mai per email

Il nostro bisogno di essere perennemente riempiti da questa o quella cosa è oggi la malattia collettiva degli esseri umani. E il mercato è sempre pronto a venderci ogni genere di prodotto per riempirci. I pubblicitari ci spingono di continuo...

Miguel Discart, 2016-03-22_17-07-51_ILCE-6000_DSC09280

Thich Nhat Hanh – Chiamami con i miei veri nomi

Non dire che domani scomparirò, perché io arrivo sempre. Guarda in profondità: io arrivo ogni secondo, per essere un germoglio sul ramo a primavera; per essere un minuscolo uccellino con le ali ancora fragili che impara a cantare nel suo...

Francisco Osorio, CL Society 351: Holland 2 Chile 0

Thich Nhat Hanh – La coscienza collettiva

Oltre alla nostra coscienza individuale assumiamo [come nutrimento] anche la coscienza collettiva. Come Internet è costituito da numerosi siti individuali, così la coscienza collettiva è composta da coscienze individuali, ognuna delle quali contiene tutti gli elementi della coscienza collettiva. Quest’ultima...

Melissa, Angry 1

Thich Nhat Hanh – Pensieri negativi, il metodo per allontanarli

La psicologia buddhista identifica almeno due sezioni principali della nostra mente. La coscienza deposito è la sezione inferiore e lì vengono conservati tutti i semi dei pensieri e delle emozioni che abbiamo dentro. Ci sono semi di ogni genere: semi...

Stephen Martin, Listening to the radio

Thich Nhat Hanh – È il momento di spegnere Radio Non-Stop Thinking

Anche se non stiamo parlando con altri, leggendo, ascoltando la radio, guardando la televisione o interagendo online, la maggior parte di noi non si sente rilassata o tranquilla. Questo perché siamo ancora sintonizzati su una stazione radio interna, Radio NST...

Martino F., Eat me… if you can (Strawberry face)

Thich Nhat Hanh – Così la nostra coscienza ci nutre o ci avvelena

Anche se intraprendiamo un digiuno sensoriale, escludendo rumori e input esterni, stiamo comunque consumando una potente fonte di cibo: la nostra coscienza. Insieme alla coscienza collettiva essa rappresenta la quarta fonte di cibo. Quando rivolgiamo l’attenzione su determinati elementi della...