Thich Nhat Hanh parla di Google

A novembre 2013 Thich Nhat Hanh è tornato a Google per la seconda volta, insieme ai monaci e alle monache che da Plum Village, in Francia, lo hanno accompagnato in un tour americano, nel corso del quale il maestro zen ha incontrato i rappresentanti di diverse aziende della Silicon Valley, tra cui Facebook e Google stessa. C’è uno stretto legame tra Thich Nhat Hanh e l’azienda californiana che è ormai padrona di buona parte di internet.

  • Da parte di Thich Nhat Hanh, c’è la consapevolezza dell’importanza di Google sotto un duplice aspetto. Come azienda leader dell’economia digitale è fortemente coinvolta in un trend che il monaco vietnamita vede con preoccupazione: la crescente tendenza ad usare i dispositivi digitali per fuggire da noi stessi, dalla vita reale, dalle relazioni affettive. Ed è l’argomento di cui parla nel video. Inoltre, come grande azienda globale, può essere ritenuta corresponsabile dello stato di degrado ambientale del pianeta. Un degrado che si accompagna a condizioni di lavoro sempre più dure, in un’economia troppo competitiva.
  • Google, a sua volta,  guarda con interesse agli insegnamenti di Thich Nhat Hanh. All’interno dell’azienda si tiene ogni anno un corso, sempre più seguito, dal titolo “Search Inside Youself (“cerca dentro te stesso/a”). L’iniziativa è promossa e guidata da un ingegnere cinese, Chade-Meng Tan, dirigente di alto livello di Google e autore di un libro con lo stesso titolo del corso, nel quale coniuga la mindfulness con gli approcci basati sull’intelligenza emotiva. Jon Kabat-Zinn, l’iniziatore della mindfulness, segue l’iniziativa e anche lui è stato in visita a Google.

Thich Nhat Hanh parla di Google – Trascrizione del testo (pdf)

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

(poi controlla l'email per confermare)
Ora condividi la tua esperienza lasciando un commento, gli altri lettori ne saranno felici!

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: