Stefano Bettera – Testi selezionati e libri

Stefano Bettera è uno scrittore e giornalista, praticante di meditazione Vipassana e studioso del Buddhismo. È autore di libri come “L’abbraccio del mondo” (2021), “Il Buddha era una persona concreta” (2019), “Felice come un Buddha” (2017), “Fai la cosa giusta” (2018) e co-autore di “Karma Polis“ (2018). Ha compiuto studi sui testi del Buddhismo antico al Bodhi College, in Inghilterra. Tiene corsi di meditazione in diversi centri in tutta Italia, collabora con «Yoga Journal», dove ha una rubrica fissa, e con diverse altre testate fra cui «Io Donna».

Ha un posto di rilievo in Zen in the City per la sua capacità di spiegare in modo molto chiaro gli insegnamenti buddhisti, senza rinunciare a metterci un tocco di laicismo e modernizzazione. È per questo che è inserito nella sezione sul Buddhismo Secolare, cosa che a lui non dispiace affatto.

Testi di Stefano Bettera

Stefano Bettera – Le menti interconnesse

Le menti interconnesse si hanno quando si riconosce la natura fondamentale dell’essere umano, secondo Stefano Bettera, la quale è al tempo stesso individuo, parte della società ed essere biologico.

Pubblicità

Stefano Bettera – Cosa possiamo fare per cambiare il mondo?

Ci chiediamo cosa possiamo fare per cambiare il mondo. Per Stefano Bettera, la domanda da porsi è: cosa posso fare con gli strumenti che ho a disposizione, per alleviare almeno un po’ la sofferenza del mondo?

Stefano Bettera – Passeggiare senza scopo è il massimo dell’esperienza umana

Andare in giro senza scopo sfugge alla dittatura e al determinismo dell’efficienza, alle catene della predeterminazione, all’aridità del conosciuto.

Stefano Bettera – Il significato di meditazione è ‘coltivare la mente’

Il Buddha per indicare la meditazione sceglie la parola bhāvanā, che è sinonimo di “sviluppare”, “coltivare” o “produrre”, “chiamare alla vita”.

Stefano Bettera – La differenza tra mindfulness e meditazione buddhista

Oggi molti si chiedono quale sia la differenza tra mindfulness e meditazione buddhista. La differenza principale è che la mindfulness nasce con una precisa finalità, con un obiettivo.

Stefano Bettera – Ascoltare gli altri per migliorare se stessi

Ascoltare gli altri per migliorare se stessi è possibile sospendendo la nostra abitudine a guardare il mondo unicamente dal nostro punto di vista e volerlo imporre agli altri

Libri di Stefano Bettera

Vuoi salvare questa pagina tra i tuoi Preferiti?
Fai il login o registrati.

Pubblicità