Cinque modi per trasformare la distrazione

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. addriana ha detto:

    Caro Paolo,
    mi applico alla meditazione da circa sei mesi.
    Come già ebbi occasione di dirti ho una certa età(73anni),ho esercitato la psicoterapia che ha dato(agli altri!)risultati a volte soddisfacenti.
    Ora non esercito più e trovo molto piacevole rivolgermi alla meditazione per raggiungere un minimo di equilibrio e pace mentale.
    So cosa significhi rabbia, attaccamento e gli altri impedimenti o afflizioni mentali.
    L’ interrogativo che ti rivolgo è:è possibile che la mia professione(ps.analitica)intralci la mia meditazione?
    E poi,qui non ridere,trovo più comodo meditare su un divanetto e faccio fatica a tenere la schiena eretta!Ho letto molto di Hosho,interessante perchè fa riflettere molto,ma non sempre condivido le sue idee sulla meditazione dinamica(che non pratico),sulla rinascita ed altro ancora.
    scusa il mio divagare. Dopo che avrò terminato questa mia tornerò al divanetto!Ti ringrazio per la tua disponibiltà e per la semplicità e umanità con cui ti rivolgi a noi.Adriana.

  1. 26 agosto 2010

    […] a pensieri vari, senza riuscire a focalizzarsi sul momento presente. A parte l’articolo sui cinque modi per trasformare la distrazione, avevo proposto tre modi gentili per lasciare andare i pensieri. Ebbene, ecco il quarto, che è […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: