La primavera è primavera anche in città

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Gabriella Romagnoli ha detto:

    Grazie a Tiziana per la bella e profonda condivisione, lo scritto di Tolstoj.
    Sono giorni che confronto le nostre difficoltà, le nostre difese, al lasciarsi andare a rifiorire come la natura nel suo ciclo vitale. E il pensiero, gli insegnamenti, del nostro amato maestro, sono di balsamo, sentiero e guida.
    Ho rammentato anch’io un pensiero laico che mi era vicino prima di incontrare Thay. Qui sotto ve lo trascrivo consapevole della difficoltà nsotra, di noi umani pensanti, a rifiorire spontaneamente, senza pensieri, senza mente, come la natura, nel ciclo del “Samsara”.

    “Prima che la mia anima mi consigliasse, dubitavo del valore del mio lavoro. Ora ho capito che gli alberi fioriscono in primavera e fruttificano d’estate senza cercare lodi; e le loro foglie cadono in autunno e i loro rami restano spogli d’inverno senza timore di biasimo”.
    Kahlil Gibran

    Un loto sereno a tutti noi

    Gabriella Romagnoli

  2. è la sintesi meravigliosa di parole che mi saltano spesso nella testa mentre cammino per Roma e lascio scivolare gli occhi sugli alberi e sui suoi angoli bellissimi, per distoglierli da certe cattiverie e trascuratezze che riconoscono tutt’intorno. grazie.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: