Mangiare consapevole: i 7 modi per farlo

mangiare consapevole

Il mangiare consapevole è una delle più complete, rigeneranti e piacevoli forme di meditazione. Si può mangiare consapevolmente ovunque e in qualsiasi momento e in ogni pasto della giornata. Persino nella veloce pausa pranzo al bar sotto l’ufficio. Ma non c’è un unico modo per farlo. Ecco 7 diversi possibili approcci, che è possibile adottare uno per volta o persino tutti insieme. Li ho messi in ordine di accettabilità: dal più facile da adottare al più ostico.

Percepire la sazietà

A un livello basilare, ma essenziale, c’è l’attenzione al senso di sazietà. Quando ti siedi davanti al tuo piatto pieno, prima di iniziare a mangiare, entra in contatto con la sensazione di fame. Cosa senti quando hai fame?

Poi durante il pasto ogni tanto facci caso a come cambia tale sensazione, finché, a fine pasto, non puoi entrare in pieno contatto col senso di sazietà. È diverso sentirsi affamati o sazi? Per certi versi, potresti persino dire di essere un’altra persona!

Pubblicità

Coinvolgere tutti i sensi

L’azione del mangiare non interessa solo il gusto. Usa tutti e 6 i sensi (5 + la mente) nell’accostarti al cibo: gusta anche odori, suoni, consistenza degli alimenti. Aspetta un po’ prima di masticare e prova a gustare ogni cibo come se fosse la prima volta! Mangiare diventerà uno dei momenti più belli della giornata.

Favorire la digestione

A un livello ancora quasi di “normalità”, c’è un’importante aspetto: la masticazione consapevole. Se quando mangi non pensi a nient’altro, e neanche leggi, ascolti la radio, guardi la TV o scrolli la pagina Facebook, puoi porre l’attenzione alla masticazione, la prima fase della digestione, molto importante per una digestione sana e soddisfacente. La masticazione aumenta l’area superficiale del cibo per permettere una migliore azione da parte degli enzimi digestivi. È consigliabile masticare un boccone dalle 20 alle 40 volte ed è dunque ovvio che il tempo per il pasto deve allungarsi un po’.

Considerare la salute

Prova a vedere il legame diretto che c’è tra quello che mangi oggi e la sofferenza che potresti provare in futuro a causa di un cattivo stato di salute, oltre che il peso che tutto ciò comporterà per i tuoi famigliari e per la società. È tutta una questione di abitudine: impara a servisti in porzioni poco abbondanti e a rispettare il criterio della piramide alimentare nella scelta dei cibi.

Mangiare responsabilmente

Il tuo modo di mangiare ha un impatto importante sulla salute della Terra e sul benessere dell’umanità. È stato stimato che gli allevamenti di animali producono più gas serra di tutto l’intero sistema dei trasporti (auto, aerei, treni e navi messi insieme). E si sa anche che gli effetti del riscaldamento globale sono oggi tra le cause principali dei conflitti nel mondo. Considera pure che l’industria dell’alcool produce ogni anni molto più morti rispetto alle droghe illegali.

Connettersi con l’universo

A guardarci bene, potrai osservare come mangiare può metterti in contatto con l’intero universo, perché ogni cibo contiene in sé tutti i moltissimi fattori che l’hanno reso possibile. E quel cibo, quei molti fattori, vengono a far parte della tua persona. L’ho già spiegato in questo, questo e questo articolo.

Esprimere gratitudine

Il fatto di mangiare ti dona la vita; prova a rendertene conto. È forse la cosa più importante che fai. Esprimi gratitudine per il fatto di avere tutti i giorni cibo a sufficienza per vivere, considerando quanto tutto ciò non sia affatto scontato. Riporta alla mente tutte le persone che hanno lavorato perché questo cibo arrivasse alla tua tavola, con la loro “gentilezza non intenzionale“.

Testo consigliato:

Thich Nhat Hanh, Lilian Cheung, Mangiare zen. Nutrire il corpo e la mente, Oscar Mondadori, 2015.

Zen in the city. L’arte di fermarsi in un mondo che corre

Zen in the city. L'arte di fermarsi in un mondo che corre
"Questo libro è stato il mio primo contatto con lo zen. Per me che sono appena approdata in questo mondo è stato una rivelazione, perché parla di pratiche quotidiane che non necessitano di particolari conoscenze, ma che aiutano a vivere la vita in modo più sereno. è un libro alla portata di tutti, esordienti e esperti. è bello potercisi affidare in davvero molti momenti della giornata, perché nel libro si riesce a trovare la giusta…
Paolo Subioli

Ho scritto questo libro per condividere ciò che ho imparato nell’ambito della mia pratica quotidiana, grazie agli insegnamenti dei maestri, ma anche e soprattutto dell’esperienza diretta.


[La foto è di Tambako The Jaguar, Eating prairie dog

[La foto è di Andrea Piacquadio, Ungheria]

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pubblicità

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.