Meditare in città – Esercizi per vivere da persone sane in un mondo malato

meditare in città

L’arte di meditare in città è il cuore di Zen in the City. La nostra missione è di offrire risorse per chi desidera ricercare la saggezza, l’equanimità e la quiete interiore proprio nei luoghi che sembrano fatti apposta per ottenere il contrario: le città, gli uffici, i mezzi di trasporto, i semafori rossi, gli ingorghi, le file al supermercato.

Se vivete in città e volete sapere come meditare, o siete in cerca di idee su come praticare la meditazione in città, in casa e nel luogo di lavoro, qui ricaverete molti spunti. Non troverete informazioni superficiali o basate sul sentito dire, ma esclusivamente pratiche sperimentate in prima persona e basate sugli insegnamenti dei più grandi maestri di meditazione.

Da quando aprite gli occhi al mattino, fino al momento di coricarsi, offriamo spunti di pratica di meditazione per ogni momento della giornata. In camera da letto, in bagno, in cucina, e poi su tutti i mezzi di trasporto, in ufficio, al parco, per strada. Non c’è luogo né momento della giornata in cui non si possa praticare la meditazione e vivere in consapevolezza.

Pubblicità

Lo Zen, in particolare, ci insegna da secoli come la meditazione non sia affatto una pratica separata dalla vita reale. Al contrario, è sempre possibile essere consapevoli del momento presente. Perché la vita si svolge esclusivamente nel momento presente, indipendentemente dal fatto che la nostra testa è sempre piena di pensieri riguardanti il passato o il futuro.

Meditare in città, in fin dei conti, è facile, perché essa presenta di continuo occasioni per essere consapevoli al momento presente, a contatto con le proprie sensazioni corporee e con ciò che avviene nello spazio attorno a noi.

Per la cronaca: la sequenza di 9 articoli che vedete qui di seguito è casuale, dunque ogni volta è diversa. E cambia anche ricaricando la pagina.

Urban Mindfulness

[La foto è di TJ da Pexels]
Pubblicità