Meditazione per l’ansia, la paura e la rabbia

Meditazione per l’ansia, la paura e la rabbia

La meditazione è utile per curare stati d’animo come l’ansia, la paura o la rabbia? Molte persone si avvicinano alla meditazione in cerca di un rimedio per l’ansia, perché ritengono che la meditazione porti maggiore calma e capacità di affrontare le situazioni difficili da un punto di vista emotivo.

È vero: la meditazione funziona per l’ansia, così come per la paura e per la rabbia. In questo sito troverete numerosi testi che affrontano questi argomenti. E troverete anche molti esercizi che vi aiuteranno ad affrontare questi stati emotivi.

Ma la faccenda non è così semplice come si potrebbe credere. Da un lato, infatti, sappiamo che gli effetti della meditazione sulla salute sono benefici proprio a partire da stati emotivi come l’ansia, la paura e la rabbia. Dall’altro, però, la meditazione non è come un farmaco da banco, da assumere al momento del bisogno sperando che funzioni nel limitare le nostre forme di disagio.

Pubblicità (registrati per non vederla più)

Quando la meditazione funziona

La meditazione, per funzionare, ha bisogno di una solida motivazione di lunga durata. In sostanza, se la ignoro e poi cerco di servirmene solo al momento del bisogno, non funziona molto. Se la pratico regolarmente, indipendentemente dai miei stati d’animo, allora mi sarà molto utile per calmare l’ansia, la paura e la rabbia. Questo succede perché la meditazione regolare porta con sé chiara visione della realtà, equanimità e saggezza. Imparando a vedere le cose più chiaramente, si constata come ansia, paura e rabbia siamo solo delle formazioni mentali, ovvero degli stati della mente che si manifestano all’emergere di determinate cause e condizioni. In quanto fenomeni condizionati da altri fenomeni, le formazioni mentali sono soggette a una continua trasformazione. Dunque quando sentiamo sorgere l’ansia (ma anche la paura o la rabbia) può aiutarci molto la consapevolezza che presto essa se ne andrà.

Essere consapevoli della natura transitoria degli stati d’animo, ci aiuta anche a capirne il carattere impersonale. Se l’ansia (così come la paura o la rabbia) è determinato da una serie di cause e condizioni, che spesso non dipendono affatto da me, posso capire che non è il caso di identificarmi con essa. Anche se mi viene spontaneo identificarmi, io non sono questa ansia che ora sto provando, ma semplicemente “c’è l’ansia”. Quest’ansia è arrivata e presto se ne andrà.

Questa consapevolezza ci aiuta a compiere il passo ancora successivo, che è quello dell’accettazione. Se getto una manciata di sale in una ciotola d’acqua, dicono i maestri zen, quell’acqua sarà imbevibile. Ma se getto la stessa quantità di sale in un lago o in un torrente, il sapore di quell’acqua non cambierà molto. Allo stesso modo, una mente chiara ed equanime è in grado di accogliere ed accettare stati d’animo come l’ansia, la paura e la rabbia, consapevole sia della loro natura impersonale, sia della loro transitorietà.

Meditazione per l’ansia

Articoli e testi selezionati dei grandi maestri di meditazione per capire come la meditazione può aiutare ad affrontare l’ansia.

Un aiuto per fermarsi, quando si lavora al PC

Stando seduti tutto il giorno al computer a lavorare, va a finire che si perde la consapevolezza di se stessi: del corpo, delle emozioni, delle sensazioni, e persino dei pensieri. Così è facile diventare preda di emozioni negative. Ma c’è un rimedio.

Esercizio per la respirazione di pancia

L’ansia generata dalla precarietà e dall’insicurezza è la malattia del nostro tempo. Un metodo ultra-sperimentato per calmare l’ansia e la paura è quello di concentrare tutta la propria attenzione sul movimento dell’addome durante la respirazione, ovvero la pancia che si...

Calmare l’ansia con la respirazione diaframmatica, o di pancia

Un metodo molto semplice per calmare l’ansia è quello di portare tutta l’attenzione a livello della pancia, per osservarne il movimento causato dal respiro. Ecco perché funziona e qual è la spiegazione scientifica di questo sistema alla portata di tutti.

Liberarsi dall’ansia facendo la pipì

Quella di liberarsi dall’ansia è una necessità assai diffusa al giorno d’oggi, forse il vero e più grave male del nostro tempo. I ritmi sempre più veloci che la società c’impone, la paura di perdere il lavoro o di diventare...

Storia dell’ansia

La storica culturale Tiffany Watt Smith racconta di come l’ansia sia considerata un disturbo solo da un centinaio di anni, e di come ansia e angoscia siano termini intercambiabili con una forte accezione culturale.

Thich Nhat Hanh – L’ansia è la malattia del nostro tempo

Qualcuno mi ha chiesto: ” Non sei preoccupato dello stato di cose nel mondo?” Io mi sono dato il tempo di respirare e poi ho detto: “Se provi ansia per quello che succede al mondo, la cosa più importante è...

Meditazione per la paura

Articoli e testi selezionati dei grandi maestri di meditazione per capire come la meditazione può aiutare ad affrontare la paura.

Chandra Livia Candiani – La meditazione non serve a evitare la sofferenza

La meditazione ci mette in contatto con il male di vivere, con tutto quello che si frappone tra noi e il flusso costante che chiamiamo vita.

Joy Harjo – Una poesia sulla paura: Ti rimando indietro

La poetessa Joy Harjo, nativa americana, ci insegna come lasciare andare la paura, a lungo coltivata presso le popolazioni indigene oppresse, e come liberarsene grazie alla disidentificazione.

Minimalismo.

Tutto quello che avreste voluto sapere sul Minimalismo ma non avete mai osato chiedere, dall’arte alla filosofia alla meditazione, alle case piccole piccole. Il minimalismo come stile di vita.

Le 5 frasi che fanno stare bene ovunque

Il titolo può sembrare ambizioso, ma quella che propongo qui è una semplice e persino breve pratica di meditazione che realmente è in grado di trasformare in benessere qualsiasi situazione, mentre si sta seduti, in piedi, sdraiati o camminando. È basata...

Thich Nhat Hanh – Il discorso dopo gli attentati dell’11 settembre 2001

Conferenza tenuta il 25 settembre 2001 alla Riverside Church di New York Non è l’uomo il vero nemico dell’uomo. Il vero nemico è l’ignoranza, la discriminazione, la paura, l’avidità, e la violenza. Cari amici, vorrei dirvi come pratico quando mi...

Meditazione dell’arancia per scacciare la paura della morte

Propongo un semplice esercizio di meditazione di consapevolezza, soprattutto per aiutare tutti coloro che, pensando alla morte, provano un certo e sentimento di paura o di angoscia. Avere paura della morte è una cosa molto comune e naturale. Ma penso che non sia...

Meditazione per la rabbia

Articoli e testi selezionati dei grandi maestri di meditazione per capire come la meditazione può aiutare ad affrontare la rabbia.

Libero ovunque tu sia

L’anno sta per finire e ciascuno di noi serba nel cuore delle speranze per il 2011. Ma cosa deve sperare chi si aspetta un altro anno da trascorrere rinchiuso in prigione? Oggi vorrei parlarvi di alcune esperienze  meditazione in carcere,...

Yoga o meditazione? Tre criteri per scegliere

Uno studio ha messo a confronto yoga, meditazione e body-scan, le 3 pratiche utilizzate nell’ambito degli interventi di mindulness, la corrente psicologica che sta prendendo sempre più piede in tutto il mondo, grazie al suo efficace mix di buddhismo Vipassana, Zen e Yoga.

Perché ci arrabbiamo? La scienza ha una risposta molto utile

Perché ci arrabbiamo? La rabbia è uno stato d’animo di cui l’evoluzione ci ha dotato per motivi ben precisi. Conoscerli può aiutaci a gestirla nel modo più saggio.

La civiltà ha un limite: 30 Km orari

Questo cartello è comparso ieri, a Roma, nel corso di una manifestazione per chiedere la realizzazione di una pista ciclabile. Rappresenta il punto di vista di chi ha scelto la bicicletta come mezzo di trasporto, ma secondo me assume anche...

Thich Nhat Hanh – L’isola del sé

L’isola del sé è quell’isola sicura alla quale si può tornare ogni volta che ci si sente spaventati, instabili o disperati. Thich Nhat Hahn ci esorta a prendere rifugio nell’isola del sé che abbiamo dentro, per stare al sicuro.

Guidare la macchina con la Mindfulness

Guidare la macchina nel traffico è oggi una delle fonti di maggior stress e di rabbia. Una rabbia inutile. Con la Mindfulness è possibile tramutare lo stress in felicità. Ecco 5 consigli di Elisha Goldstein

Libri sull’ansia, la paura e la rabbia

[La foto è di Lauren McConachie, Irlanda]

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pubblicità (registrati per non vederla più)
Facebook
Vorrei ricevere anch'io la Newsletter