Meditazione per l’ansia, la paura e la rabbia

Meditazione per l’ansia, la paura e la rabbia

La meditazione è utile per curare stati d’animo come l’ansia, la paura o la rabbia? Molte persone si avvicinano alla meditazione in cerca di un rimedio per l’ansia, perché ritengono che la meditazione porti maggiore calma e capacità di affrontare le situazioni difficili da un punto di vista emotivo.

È vero: la meditazione funziona per l’ansia, così come per la paura e per la rabbia. In questo sito troverete numerosi testi che affrontano questi argomenti. E troverete anche molti esercizi che vi aiuteranno ad affrontare questi stati emotivi.

Ma la faccenda non è così semplice come si potrebbe credere. Da un lato, infatti, sappiamo che gli effetti della meditazione sulla salute sono benefici proprio a partire da stati emotivi come l’ansia, la paura e la rabbia. Dall’altro, però, la meditazione non è come un farmaco da banco, da assumere al momento del bisogno sperando che funzioni nel limitare le nostre forme di disagio.

Pubblicità

Quando la meditazione funziona

La meditazione, per funzionare, ha bisogno di una solida motivazione di lunga durata. In sostanza, se la ignoro e poi cerco di servirmene solo al momento del bisogno, non funziona molto. Se la pratico regolarmente, indipendentemente dai miei stati d’animo, allora mi sarà molto utile per calmare l’ansia, la paura e la rabbia. Questo succede perché la meditazione regolare porta con sé chiara visione della realtà, equanimità e saggezza. Imparando a vedere le cose più chiaramente, si constata come ansia, paura e rabbia siamo solo delle formazioni mentali, ovvero degli stati della mente che si manifestano all’emergere di determinate cause e condizioni. In quanto fenomeni condizionati da altri fenomeni, le formazioni mentali sono soggette a una continua trasformazione. Dunque quando sentiamo sorgere l’ansia (ma anche la paura o la rabbia) può aiutarci molto la consapevolezza che presto essa se ne andrà.

Essere consapevoli della natura transitoria degli stati d’animo, ci aiuta anche a capirne il carattere impersonale. Se l’ansia (così come la paura o la rabbia) è determinato da una serie di cause e condizioni, che spesso non dipendono affatto da me, posso capire che non è il caso di identificarmi con essa. Anche se mi viene spontaneo identificarmi, io non sono questa ansia che ora sto provando, ma semplicemente “c’è l’ansia”. Quest’ansia è arrivata e presto se ne andrà.

Questa consapevolezza ci aiuta a compiere il passo ancora successivo, che è quello dell’accettazione. Se getto una manciata di sale in una ciotola d’acqua, dicono i maestri zen, quell’acqua sarà imbevibile. Ma se getto la stessa quantità di sale in un lago o in un torrente, il sapore di quell’acqua non cambierà molto. Allo stesso modo, una mente chiara ed equanime è in grado di accogliere ed accettare stati d’animo come l’ansia, la paura e la rabbia, consapevole sia della loro natura impersonale, sia della loro transitorietà.

Meditazione per l’ansia

Articoli e testi selezionati dei grandi maestri di meditazione per capire come la meditazione può aiutare ad affrontare l’ansia.

Alan Watts – Ecco qual è il nostro modo di comportarci che è la vera causa della nostra ansia

L’attenzione conscia è una funzione programmata per scansionare l’ambiente alla ricerca di problemi. Identificarci con essa è la causa dell’ansia.

Le quattro porte del rilassamento

Un metodo per rilassarsi in modo facile e veloce, che consiste nell’agire sulle zone del corpo dove si accumulano di più le tensioni emotive

Ansia da Coronavirus: il metodo Zen per affrontarla senza farmaci o psicoterapeuti

Insieme alla pandemia da coronavirus, sta dilagando ovunque un’ansia distruttiva, alimentata specie dall’informazione televisiva. Ma lo Zen indica una via d’uscita possibile.

Robert Wright – Ad affrontare l’ansia con successo ci sono riuscito, grazie alla meditazione

Affrontare l’ansia è possibile, secondo l’esperienza personale di Robert Wright, se si impara a osservarla per quello che realmente è, senza identificarcisi. Ecco il suo racconto.

Charlotte Joko Beck – Lavorare alla pratica ci evita una sinistra fine

Per anni e anni abbiamo costruito una visione condizionata della vita. C’è un ‘io’ e c’è quella ‘cosa’ là fuori che o mi respinge o mi attrae. Impostiamo la vita sul tentativo di evitare ciò che ci ferisce o dispiace;...

Thich Nhat Hanh – Liberarsi dall’ansia

Ansie e preoccupazioni ci stanno aggrappate, e vorremmo lasciarle andare. Come? Fate dei passi calmi, fermi. Passi coraggiosi. Siate attenti e determinati: attenti al carico delle ansie e delle preoccupazioni, determinati a volerlo deporre. Chiedetevi: “perché continuo a caricarmi questo...

Meditazione per la paura

Articoli e testi selezionati dei grandi maestri di meditazione per capire come la meditazione può aiutare ad affrontare la paura.

J. Krishnamurti – La nostra paura nasce dal bisogno di sicurezza

La paura nasce col desiderio di sicurezza, col desiderio di potersi fidare e avere stabilità. Trovare sicurezza è l’eterno richiamo che genera la paura

2 meditazioni per la paura a cui ricorrere nei momenti difficili

La meditazione per la paura può rivelarsi molto utile nei casi in cui veniamo investiti da un’emozione forte. Qui ve ne proponiamo due diverse, entrambe molto efficaci e ideate dal maestro zen Thich Nhat Hanh.

Cosa insegna Thich Nhat Hanh dall’ospedale

Il maestro zen è in ospedale gravemente malato, ma la testimonianza diretta di alcuni monaci in visita a Roma fa emergere ancora preziosi insegnamenti.

Joseph Goldstein – Paura della paura

La paura non è soltanto un grande potere di per sé, ma fin troppo spesso fornisce la motivazione nascosta di molti altri stati che causano dolore

Come prendersi cura di rabbia e paura

Sentimenti come la rabbia e la paura sono i principali nemici della nostra felicità. Ecco un metodo molto semplice (e facile) che possiamo usare per prenderci cura delle emozioni forti: la respirazione “di pancia”, cioè il semplice respirare in consapevolezza...

Thich Nhat Hanh – L’isola del sé

L’isola del sé è quell’isola sicura alla quale si può tornare ogni volta che ci si sente spaventati, instabili o disperati. Thich Nhat Hahn ci esorta a prendere rifugio nell’isola del sé che abbiamo dentro, per stare al sicuro.

Meditazione per la rabbia

Articoli e testi selezionati dei grandi maestri di meditazione per capire come la meditazione può aiutare ad affrontare la rabbia.

Thich Nhat Hanh – L’isola del sé

L’isola del sé è quell’isola sicura alla quale si può tornare ogni volta che ci si sente spaventati, instabili o disperati. Thich Nhat Hahn ci esorta a prendere rifugio nell’isola del sé che abbiamo dentro, per stare al sicuro.

La civiltà ha un limite: 30 Km orari

Questo cartello è comparso ieri, a Roma, nel corso di una manifestazione per chiedere la realizzazione di una pista ciclabile. Rappresenta il punto di vista di chi ha scelto la bicicletta come mezzo di trasporto, ma secondo me assume anche...

Thich Nhat Hanh – Abbracciare la rabbia

Il testo di un memorabile discorso tenuto da Thich Nhat Hanh, che affronta il tema della rabbia a partire dalle sue radici, per arrivare a un punto di vista completamente nuovo per affrontarla.

Sharon Salzberg – Capire gli altri conoscendo se stessi

Quando abbiamo una visione profonda del nostro mondo interiore e di ciò che ci procura felicità, allora comprendiamo gli altri senza parole, intuitivamente.

Thich Nhat Hanh – Il discorso dopo gli attentati dell’11 settembre 2001

Conferenza tenuta il 25 settembre 2001 alla Riverside Church di New York Non è l’uomo il vero nemico dell’uomo. Il vero nemico è l’ignoranza, la discriminazione, la paura, l’avidità, e la violenza. Cari amici, vorrei dirvi come pratico quando mi...

Yoga o meditazione? Tre criteri per scegliere

Uno studio ha messo a confronto yoga, meditazione e body-scan, le 3 pratiche utilizzate nell’ambito degli interventi di mindulness, la corrente psicologica che sta prendendo sempre più piede in tutto il mondo, grazie al suo efficace mix di buddhismo Vipassana, Zen e Yoga.

Libri sull’ansia, la paura e la rabbia

[La foto è di Lauren McConachie, Irlanda]

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pubblicità