Meditazione della pipì

Potrebbero interessarti anche...

7 Risposte

  1. rossellagrenci ha detto:

    Incredibile! Credo che la meditazione equivalga a sempre maggiore consapevolezza di noi stessi nel mondo. E questo non può che farci bene!

  2. shamal ha detto:

    Ottimo spunto. Ottimo davvero. Grazie Paolo.

  3. paolosub ha detto:

    Ho aggiunto il punto numero 3): una breve pausa prima di ricominciare!

  4. gaisch brigitta ha detto:

    Veramente un grande ringraziamento per questi 25 pratiche di meditazione;spezialmente voglio condividere sulla benedetta di fare la pipi…..
    Come contadina ho il piacere di gioire il lavoro in campagna,dove non si trova sempre subito il bagno di casa.cosi io inaffia le piante di olivi….consapevolmente
    Sono cosi vicino alla madre terra,e come carta igienica uso un bell grande foglio di erba in vicinanza,per cose più solide ,copro con un po di terra…questi momenti sono le momenti più intime con madre terra e piena di gratidudine…..con un saluto di cuore e buona continuazione……brigitta

  1. 27 dicembre 2013

    […] E se il luogo miglior per imparare l’arte zen del lasciar andare fosse il bagno, proprio mentre sei lì che dovresti fare pipì? Non sto scherzando, è quello che scrive Paolo nel suo blog Zen in the city: Meditazione della pipì. […]

  2. 5 luglio 2018

    […] molte azioni ordinarie della vita, come farsi la doccia, lavare i piatti, camminare per strada, fare la pipì, viaggiare in […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: