Joseph Goldstein – Frasi, libri, biografia e testi in italiano

Joseph Goldstein

Joseph Goldstein, nato il 1944 nello Stato di New York, è uno dei più importanti insegnanti di meditazione vipassana del mondo. Ha fondato l’Insight Meditation Society (IMS) con Jack Kornfield e Sharon Salzberg, ed è autore di numerosi libri di successo sul buddhismo e la meditazione. È insegnante di guida residente presso l’IMS e leader di ritiri in tutto il mondo basati sulla meditazione vipassana e la gentilezza amorevole (metta).

Dopo essersi laureato in filosofia presso la Columbia University, nel 1965 è entrato nei Peace Corps, un’organizzazione di volontariato internazionale creata dal governo Usa all’inizio della presidenza di John Fitzgerald Kennedy per intervenire nei Paesi in via di sviluppo. Ha passato i successivi 7 anni in India, Birmania e Tiber a studiare e praticare il Buddhismo, sotto la guida di importanti maestri, tra i quali S.N. Goenka e Sayadaw U Pandita. È poi diventato a sua volta insegnante, nel 1974, al seguito di Chögyam Trungpa, un maestro di buddhismo tibetano attivo in Colorado. Nel 1975 ha fatto la cosa considerata più notevole della sua biografia, la fondazione dell’Insight Meditation Society con Jack Kornfield e Sharon Salzberg.

Promuove ogni anno ritiri di tre mesi. Nei suoi insegnamenti sottolinea la centralità del Satipatthana Sutta, uno dei testi buddhisti fondamentali, a commento del quale ha anche scritto uno dei suoi libri più celebri, Mindfulness.

Un’importante caratteristica degli insegnamenti di Joseph Goldstein è quella di entrare molto nel dettaglio della pratica vera e propria. Leggendo i suoi libri, ascoltando i suoi discorsi e partecipando ai suoi ritiri, se si ha questa possibilità, si imparano molti aspetti concreti della meditazione.

Mentre la maggior parte dei libri di Goldstein mira principalmente a introdurre gli occidentali ai concetti, alle pratiche e ai valori del buddhismo Theravada, la sua opera del 2002, Un solo dharma, ha esplorato la possibilità che si crei un unico quadro integrato per le tradizioni Theravada (vipassana), tibetane e Zen. La sua apertura alle altre tradizioni lo pone sulla scia della tendenza sempre più forte alla secolarizzazione che è tipica del buddhismo in Occidente.

Testi in italiano di Joseph Goldstein

Joseph Goldstein – Cos’è la meditazione? È simile a un viaggio, o come andare in bicicletta.

La nostra mente è reattiva: sempre incline a gradire e a rifiutare, a giudicare e a confrontare, ad attaccarsi e a condannare. La nostra mente è paragonabile a un piatto di bilancia: finché continueremo a identificarci con tutti questi giudizi...

Joseph Goldstein – Contemplazione dell’impermanenza

Una riflessione capace di produrre un cambiamento nella mente, e di ridestarci dallo stato di ignoranza simile al sogno in cui viviamo, è la contemplazione dell'impermanenza; impermanenza non tanto come acquisizione intellettuale, quanto come modo d'essere entrato a far parte...

Joseph Goldstein – Abbiamo le allucinazioni di prendere per felicità ciò che non lo è affatto

Una delle “allucinazioni percettive” che caratterizzano il nostro modo di approcciarci alla realtà, è quella di prendere per felicità qualcosa che è sofferenza o non appagamento. Agli occhi del mondo la felicità consiste per lo più nel godimento dei piaceri...

Joseph Goldstein – Vedere sempre il lato positivo degli altri aiuta a prendere le decisioni giuste

Uno dei metodi più efficaci per prevenire il sorgere dell’avversione è coltivare la benevolenza, mettā nella lingua pali delle scritture buddhiste. È quella generosità di cuore che semplicemente desidera il bene e la felicità di tutti gli esseri. La mettā...

Joseph Goldstein – Cos’è il samsara

Samsara è un termine che, sia in pali sia in sanscrito, significa 'perpetuo errare', ovvero il vagare nei cicli interminabili dell'esistenza. Secondo gli insegnamenti del Buddha, percorriamo ciclicamente tutti i regni dell'esistenza, dai più elevati ai più infimi, fino a...

Joseph Goldstein – Nessun paracadute, nessun terreno

La comprensione del ‘non sé’ non deriva dal distruggere qualcosa che chiamiamo ‘sé’ o ‘io’. Il grande risveglio del Buddha, la sua grande scoperta, ha rivelato che non esiste un sé, un io permanente. Perciò, se non c’è niente di...

Frasi di Joseph Goldstein

Una selezione delle frasi, citazioni e aforismi che ci piacciono di più e che sintetizzano in maniera efficace il pensiero del maestro americano.

Il senso di colpa è una manifestazione di condanna o avversione verso se stessi, che non comprende la mutevole qualità trasformativa della mente.Joseph Goldstein, 'Il cuore della saggezza'
La più grande comunicazione è di solito come siamo piuttosto che ciò che diciamo.Joseph Goldstein, 'Mindfulness'
Possiamo vedere da soli l’ovvia verità che quando ci aggrappiamo o ci aggrappiamo a ciò che cambia, soffriamo.Joseph Goldstein, 'Mindfulness'
Perché essere scontenti di qualcosa se si può porre rimedio? E a che serve essere scontenti di qualcosa se non si può rimediare?Joseph Goldstein, 'Mindfulness'
Qualunque cosa abbia la natura da sorgere, ha la natura da cessare.Joseph Goldstein, 'Mindfulness'
La coscienza non è una cosa che esiste, ma un evento che si verifica.Joseph Goldstein, 'Mindfulness'
Tutte le cose sorgono quando sono presenti le condizioni appropriate e tutte le cose passano quando le condizioni cambiano. Dietro questo processo, non esiste affatto un “io” che gestisce lo spettacolo.Joseph Goldstein, 'Mindfulness'
Nessuno può praticare per noi. I Buddha indicano semplicemente la strada.Joseph Goldstein, 'Un solo Dharma'