emily dickinson la mente è più grande del cielo

La poesia di Emily Dickinson “La mente è più grande del cielo” esalta le possibilità potenzialmente infinite e per lo più misconosciute della mente umana, avvicinandosi al concetto buddhista di “Grande Mente”.

La mente è più vasta del cielo

Di Emily Dickinson

La mente — è più vasta del cielo —
perché — mettili fianco a fianco —
l’una vedrai contiene l’altro
agevolmente — più te — accanto —

La mente è più fonda del mare —
perché — tienili — blu sul blu —
l’una vedrai assorbe l’altro —
come fanno — nei secchi — le spugne —

La mente pesa quanto Dio — lo stesso —
perché — tirali su — libbra per libbra —
e differiranno — tutt’al più —
come suono da sillaba —

The Brain is wider than the Sky

By Emily Dickinson

The Brain — is wider than the Sky —
For — put them side by side —
The one the other will contain
With ease — and You — beside —

The Brain is deeper than the sea —
For — hold them — Blue to Blue —
The one the other will absorb —
As Sponges — Buckets — do —

The Brain is just the weight of God —
For — Heft them — Pound for Pound —
And they will differ — if they do —
As Syllable from Sound —

Tratto da: Emily Dickinson, “Centoquattro poesie“, Einaudi, 2020.

Chi è Emily Dickinson

Emily Dickinson (1830 – 1886) è considerata una delle più importanti figure della poesia americana. Nel corso della sua vita pubblicò solo 10 delle 1.800 sue poesie che oggi conosciamo. Le sue poesie erano uniche per la sua epoca. Sono caratterizzate da versi brevi, mancanza di titoli, uso frequente di rima imperfetta, ma anche un uso delle maiuscole e una punteggiatura non convenzionali. Il movimento femminista degli anni ’60 e ’70 ne ha esaltato il ruolo di donna poeta.

[La foto è di Nejc Košir]

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere notifiche alla pubblicazione di nuovi contenuti:

(ricordati dopo di cliccare sull’email di conferma)