Yehuda Amichai – Dove siamo nel giusto

Per il poeta israeliano Yehuda Amichai, laddove dominano le verità assolute, non può esserci pace, né amore. Solo nella via di mezzo che c’è tra le urla e il silenzio, l’amore può esprimersi, come un sussurro.

Dove siamo nel giusto
non sbocceranno mai
fiori in primavera.

Dove siamo nel giusto
è pesto e calpestato come un cortile

Però i dubbi e gli amori fanno
il mondo rivoltare
come talpe, come aratura.

E un sussurro sentiremo nel luogo
dov’era la casa
che è stata distrutta.

מן המקום שבו אנו צודקים
לא יצמחו לעולם
פרחים באביב

המקום שבו אנו צודקים
הוא רמוס וקשה
כמו חצר

אבל ספקות ואהבות עושים
את העולם לתחוח
כמו חפרפרות, כמו חריש
ולחישה תשמע במקום,
שבו היה הבית
אשר נחרב

Traduzione dall’originale in ebraico di Bruno Osimo e Maya Katzir, con adattamenti.

Chi è Yehuda Amichai

Yehuda Amichai, nato nel 1924 a Würzburg, Germania, è stato uno dei più importanti poeti israeliani. Emigrato in Palestina nel 1936, ha combattuto nella Seconda Guerra Mondiale e nella Guerra d’Indipendenza israeliana. Amichai ha scritto numerose raccolte di poesie, esplorando temi come l’amore, la guerra e la memoria. Il suo stile, caratterizzato da un linguaggio semplice ma potente, ha avuto un grande impatto sulla poesia ebraica contemporanea. È morto nel 2000 a Gerusalemme, lasciando un’eredità duratura nella letteratura mondiale.

[La foto sulla poesia di Yehuda Amichai è di Hosny Salah, Palestina]

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere aggiornamenti (non più di 1 a settimana):

(ricordati dopo di cliccare sull’email di conferma)

Prova uno dei nostri esercizi sull’Equanimità:

Gli Esercizi di Meditazione sono riservati agli iscritti di livello Praticante e Contemplante.

You need to login or register to bookmark/favorite this content.