Pablo Neruda – Silenzio

Muhammad Butt, Silence !!!

Ora conteremo fino a dodici
e rimaniamo tutti quieti.

Per una volta sulla terra
non parliamo in nessuna lingua,
per un secondo fermiamoci,
non muoviamo tanto le braccia.

Sarebbe un minuto fragrante,
senza fretta, né locomotive,
saremmo tutti uniti
in un’inquietudine istantanea.

Pubblicità

I pescatori del freddo mare
non farebbero male alle balene
e il lavoratore del sale
guarderebbe le sue mani rotte.

Quelli che preparan guerre verdi,
guerre di gas, guerre di fuoco,
vittorie senza superstiti,
si metterebbero un vestito puro
camminerebbero coi loro fratelli
nell’ombra, senza far nulla.

Non si confonda ciò che voglio
con l’inazione definitiva:
la vita è solo ciò che si fa,
non voglio saperne della morte.

Se non potemmo essere unanimi
muovendo tanto le nostre vite,
forse non far nulla una volta,
forse un gran silenzio
potrà interrompere questa tristezza,
questo non intenderci mai,
e minacciarci con la morte,
forse la terra c’insegnerà
quando tutto sembra morto
e poi tutto era vivo.

Ora conterò fino a dodici,
tu tacerai e io me ne andrò.

 

Per approfondire:

silenzio

non fare niente

Le più belle poesie sulla meditazione e su argomenti che le somigliano parecchio

[La foto è di Muhammad Butt, Stato Uniti]

Vuoi ricevere gli aggiornamenti da Zen in the City?

Inserisci il tuo indirizzo per ricevere notifiche alla pubblicazione di nuovi contenuti:

(ricordati dopo di cliccare sull’email di conferma)

Conosci la nostra collezione di Poesie sulla Meditazione?

Josè Saramago – Com’è fondo il silenzio

Com’è fondo il silenzio tra le stelle. Non un suono di parola si propaga, né cinguettio di favolosi uccelli. Ma là tra quelle stelle, dove siam un astro ricreato, là si sente quell’intimo rumore che apre le rose.   Da:...

Silvio Anselmo – Il vuoto

Sul terrazzo mi muovo, senza scopo mi muovo. Sto bene. Son solo. Son vuoto. Però sottile sottile un’ansia è in me. Perché? Non faccio…Ma penso. E sento quel vuoto di senso. Se faccio, non penso e il vuoto si vuota...

Silvio Anselmo – Silenzio mentale

Nel silenzio mentale lo spazio profondo dell’interiorità rivela una presenza che consola misteriosamente la bramosia di senso e la precarietà esistenziale. In quel silenzio una pace una pienezza unificata.   Da: Silvio Anselmo, “Il viaggio. Desiderio d’infinito – Poesie“, Edizioni...

Silvio Anselmo – Comunione

Ti fiocca in cuore un emozione, un sentimento, senza oggetto, vago; senti che palpiti col reale, che sia pioggia, sole o vento non fa differenza: è una questione d’amorosa comunione. Da: Silvio Anselmo, “Il viaggio. Desiderio d’infinito – Poesie“, Edizioni...

Silvio Anselmo – Mi tremano tra le dita

Mi tremano tra le dita sempre meno sicuri pensieri a causa di un cuore che ha un lungo ieri e un breve incerto futuro. Ma posso ancora stanare e cantare la speranza che sa dare al vivere il passo di...

Pubblicità