Il Tutto (Sabba Sutta)

sabba suta il tutto

“Monaci, vi insegnerò il Tutto. Ascoltate e prestate attenzione. Io parlerò.”

“Come vuole, signore”, i monaci risposero.

Il Benedetto disse: “Che cos’è il Tutto? Semplicemente l’occhio e le forme, l’orecchio e i suoni, il naso e gli aromi, la lingua e i sapori, il corpo e le sensazioni tattili, la mente e gli oggetti mentali. Questo, monaci, è chiamato il Tutto. Qualcuno potrebbe dire: ‘Ripudiando questo Tutto, io ne descriverò un altro’; se fosse interrogato sul significato della sua asserzione, sarebbe incapace di spiegare, ed inoltre, sarebbe afflitto. Perché? Perché va oltre la sua conoscenza.”

Pubblicità (registrati per non vederla più)

Testo tratto da canonepali.net.

Per approfondire:

sensi

Sutra – I più importanti testi della tradizione buddhista

[La foto è di Daniel Thürler]

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pubblicità (registrati per non vederla più)
Facebook
Vorrei ricevere anch'io la Newsletter