Taggato: ajahn chah

Frédéric Poirot, Heroes : M

Jack Kornfield – Come si costruisce l’identità

Indagando con cura sulla questione dell’identità scopriamo che la creazione di un « io » è un processo che si compie attimo per attimo. Osservando meticolosamente, possiamo esaminare la nostra esperienza e renderci conto che ogni attimo è fatto di...

Ajahn Chah – Stai soffrendo molto, oggi?

Un giovane monaco, un occidentale, appena arrivato a uno dei monasteri della foresta di Ajahn Chah, chiese l permesso di rimanere a praticare. “Spero che la sofferenza non ti spaventi” fu la prima risposta di Ajahn Chah. Colto un po’...

Stefano Bettera – Ascoltare i suoni senza disturbarli

Ajahn Sumedho, un monaco buddhista Theravada americano della tradizione della Foresta, racconta che quando si trovava in Thailandia nel monastero del suo maestro Ajahn Chah, continuava a lamentarsi perché durante le sedute di meditazione veniva disturbato o da un canto...

Ajahn Chah – Come meditare lasciando andare

Durante la meditazione non è necessario porgere attenzione a nulla che sorga nella mente. Ogni qualvolta la mente è influenzata da pensieri o stati d’animo, ovunque ci sia una sensazione o una impressione nella mente, semplicemente lasciate andare. Non ha...

Joseph Goldstein – Contemplazione dell’impermanenza

Una riflessione capace di produrre un cambiamento nella mente, e di ridestarci dallo stato di ignoranza simile al sogno in cui viviamo, è la contemplazione dell’impermanenza; impermanenza non tanto come acquisizione intellettuale, quanto come modo d’essere entrato a far parte...

Jack Kornfield – Ci sono 2 modi per osservare i pensieri

La psicologia buddhista ci aiuta a lavorare con i pensieri in due modi importanti: primo, ci insegna a riconoscere il contenuto dei nostri pensieri. Secondo, ci insegna a riuscire a scioglierci dai loro intricati legami. Esaminando il flusso dei pensieri...

Jack Kornfield – Perché non bisogna credere ai propri pensieri

Quando osserviamo il processo costante e ripetitivo della nostra attività di pensiero vediamo quanto abitualmente quel processo generi un senso di « io » e « l’altro ». Lo sciamano Yaqui Don Juan insegnava al discepolo Carlos Castaneda: « Parli...