Taggato: cinque aggregati

Anattalakkhana Sutta

Discorso sul non Sé (Anattalakkhana Sutta)

Anattalakkhana Sutta è il discorso nel quale il Buddha analizza i costituenti del corpo e della mente di una persona (skandha) e dimostra che sono ciascuno impermanente (anicca), soggetto a sofferenza (dukkha) e quindi inadatto all’identificazione con un “sé” (anatta).

meditare bene 1

Meditare bene è esattamente come fare una telefonata a se stessi

Meditare è come fare una telefonata a se stessi. Gli amici e le persone a cui voglio bene voglio sentirle spesso, per sapere come stanno, che fanno e che passa loro per la testa. Più sono persone a cui tengo, più spesso li voglio sentire, possibilmente tutti i giorni. Chi non telefona almeno una volta al giorno alla persona amata?

0

Sutra del Cuore (Prajnaparamita) – La traduzione di Thich Nhat Hanh

Il maestro zen Thich Nhat Hanh ha completato questa traduzione in inglese del Sutra del Cuore l’11 settembre 2014, poche settimane prima di essere ricoverato in ospedale. Il testo è destinato a essere utilizzato sotto forma di canto nella pratica...

come riconoscere le proprie emozioni 0

Thich Nhat Hanh – Come riconoscere le proprie emozioni

Come si fa a riconoscere le proprie emozioni? Il maestro zen Thich Nhat Hanh ci insegna che ci sono tre tipi di sensazioni: piacevoli, spiacevoli e neutre. Imparare a riconoscerle è molto importane per non farsene dominare.