Taggato: letture di jon kabat-zinn

Richard, Red Clay Sangha

Jon Kabat-Zinn – Due modi diversi di considerare la meditazione

La meditazione non è una tecnica o una serie di tecniche, quanto piuttosto un modo di essere; dunque potrebbe essere utile rendersi conto che ci sono due modi, apparentemente contraddittori, di considerarla; la proporzione in cui sono mescolati questi due...

Guillaume Seguin, Brothers 0

Jon Kabat-Zinn – Ci fai o ci sei? Fare contro essere

La modalità del fare è volta a conseguire obiettivi prefissati, concentrandoci sulla discrepanza tra la nostra idea di dove ci troviamo in questo momento e le nostre idee di dove desideriamo essere. La modalità dell’essere, per contro, non si occupa...

Wim Goedhart, Hurry!

Kabat-Zinn – Non avere tempo? Semmai la paura è di averne troppo!

Una delle forme di reazione alla nostra caotica agitazione della mente, che spesso nasce da transitorie impressioni dei sensi che ci spingono a interrompere di frequente noi stessi e gli altri, è la tendenza a riempire ogni momento che abbiamo...

Alex Guerrero, Pain

Jon Kabat-Zinn – Superare il dolore con la meditazione

L’introduzione della consapevolezza nell’insieme dei processi sensoriali in un certo senso favorisce la percezione e l’integrazione del cervello con il corpo e con una visione più ampia dell’esperienza stessa. Almeno così ci sembra. Forse è vero che la corteccia somatosensoriale...

Jon Kabat-Zinn – Meditazione sulla pelle

Sappiamo che la pelle è intimamente legata alle nostre emozioni. Se glielo permettiamo le cose o le persone possono « entrarci nella pelle »; inoltre arrossiamo di imbarazzo o di orgoglio, diventiamo bianchi dalla paura, pallidi dal dolore, verdi di...

Jon Kabat-Zinn – Puro e semplice respiro

Proprio come i suoni non smettono mai di arrivarci alle orecchie, così il respiro non smette mai, finché siamo vivi. In ogni attimo del presente ci troviamo in questo o quel punto del ciclo del respiro, in un’inspirazione o espirazione...

Jon Kabat-Zinn – Un po’ di silenzio, per favore!

« Non riesco a sentire neanche i miei pensieri! » Vi è mai capitato di sbottare con una frase del genere? Di solito viene fuori per frustrazione, stiamo cercando di concentrarci. e nella stanza c’è un gran fracasso. Significa qualcosa...

Jon Kabat-Zinn – Come abbandonarsi completamente all’ascolto

Smetto di fabbricare pensieri sulle origini dei suoni e mi abbandono all’ascolto. È proprio un’immersione nel suono, un godimento sensuale del puro suono e degli spazi fra un suono e l’altro, fra gli strati di suoni. Ora i suoni sono...

Jon Kabat-Zinn – Perché vediamo solo quello che vogliamo vedere

[pullquote-left]Vedere è diverso dal guardare come l’udire lo è dall’ascoltare[/pullquote-left]Di tutti i sensi è la vista, il regno degli occhi, a farla da padrone nel linguaggio e nelle metafore. Parliamo della nostra « visione » del mondo e di noi...

0

Jon Kabat-Zinn – Come esplorare il proprio corpo con il body scan

Quando pratichiamo l’esplorazione del corpo, nella nostra consapevolezza è incluso proprio quel senso della propriocezione che descrive Oliver Sacks in “L’uomo che scambiò sua moglie per un cappello” e che Christina, una delle pazienti di cui racconta le vicende, ha...