Taggato: letture di suzuki-roshi

Petras Gagilas, on the right path

Shunryu Suzuki-roshi – Nella pratica si progredisce un po’ per volta, come ci si bagna camminando nella nebbia

Dopo un po’ di tempo che praticate, vi accorgerete che non si possono fare progressi rapidi e straordinari. Anche se vi sforzate moltissimo, progredirete sempre soltanto un po’ per volta. Non è come uscire fuori sotto un acquazzone, in cui...

Shunryu Suzuki-roshi – Abbandonare la mente pensante

Sapete come si fa per riposare fisicamente. Ma non sapete come riposare mentalmente. Anche se state a letto, la vostra mente è ancora indaffarata; e anche se dormite la mente è indaffarata a sognare. Avete sempre la mente presa da...

Shunryu Suzuki-roshi – Niente di speciale

Mi piacerebbe parlare di quanto sia bello fare meditazione [zazen]. Il nostro intento è solo quello di osservare questa pratica continuamente. Questa pratica cominciò dai tempi dei tempi e continuerà nel futuro per sempre. A rigor di termini, un essere...

Shunryu Suzuki-roshi – Perché stiamo seduti senza voler ottenere niente

Nella nostra pratica non abbiamo alcuna finalità o meta particolare, e nemmeno uno speciale oggetto di culto. Da questo punto di vista la nostra pratica differisce un po’ dalle comuni pratiche religiose. Joshu, un grande maestro zen cinese, diceva: “Un...

Shunryu Suzuki-roshi – Inchinarsi è una pratica molto seria

Dopo la meditazione seduta (zazen) ci inchiniamo fino a terra nove volte. Inchinandoci abbandoniamo noi stessi. Abbandonare se stessi significa abbandonare le proprie idee dualistiche. Perciò non c’è alcuna differenza tra fare zazen e inchinarsi. Comunemente inchinarsi significa tributare onori...

Aikawa Ke, Head Skill

Shunryu Suzuki-roshi – Conoscete la ‘grande mente’? Osservate meglio…

Sebbene tutti noi abbiamo la stessa pratica fondamentale che svolgiamo nello stesso modo, pure alcuni possono arrivare all’illuminazione, altri no. Questo vuol dire che, anche non avendo esperienza di illuminazione, se sediamo in meditazione in modo corretto, con retto atteggiamento...

John Gillespie, Meditation in Tokyo

Shunryu Suzuki-roshi – Cos’è lo Zen? Non abbiamo alcun bisogno di saperlo

La pratica dello zazen [meditazione seduta] è quella in cui recuperiamo il nostro puro sistema di vita, al di là di qualsiasi idea di conseguimento, al di là della fama e del profitto. In virtù della pratica noi conserviamo semplicemente...

Lawrence Whittemore, frog

Shunryu Suzuki-roshi – Imparate dalla rana a non fare niente di speciale

Le storie zen, o koan, sono difficilmente comprensibili se non sapete che cosa stiamo facendo attimo per attimo. Ma, se sapete esattamente che cosa stiamo facendo ad ogni istante, non troverete i koan così difficili. I koan sono tanti. Vi...

Shunryu Suzuki-roshi – L’arte di ascoltare senza preconcetti

Quando ascoltate qualcuno, dovete abbandonare tutte le idee preconcette e tutte le opinioni soggettive che avete; dovete solo ascoltarlo, solo osservare com’è fatto. I concetti di giusto e sbagliato, di buono e cattivo, sono irrilevanti per noi. Noi vediamo semplicemente...

Shunryu Suzuki-roshi – Quando conoscete tutto, siete come un cielo buio

Il nostro odierno insegnamento è: “Coltivate il vostro spirito”. Ciò non significa andare a cercare qualcosa fuori di voi. Ecco un punto molto importante, che costituisce il solo modo di praticare lo Zen. Naturalmente studiare le scritture o recitare i...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: