Taggato: letture di thich nhat hanh

Thich Nhat Hanh – Il suono del telefono è la voce del Buddha

La nostra è una pratica semplice: è consapevolezza nella vita quotidiana. Noi pratichiamo le tecniche meditative del fermarsi (samatha) e guardare in profondità (vipasyana). Senza consapevolezza e meditazione saremmo trascinati qua e là da mille cose e perderemmo noi stessi:...

Thich Nhat Hanh camminiamo insieme

Thich Nhat Hanh – Cara scimmia, camminiamo insieme

In noi c’è un bambino che soffre e anche una scimmia irrequieta, non possiamo lasciare la scimmia da sola, non possiamo lasciare da solo il bambino affamato, lo spirito affamato, il bambino che soffre che è in noi. Torniamo a...

immondizia

Thich Nhat Hanh – Riconoscere e trasformare l’immondizia che è in noi

Prendere consapevolezza della gelosia, del biasimo, della paura che proviamo è già un passo positivo verso l’accettazione. Quando ci accettiamo così come siamo, non abbiamo più alcun bisogno di lottare per cambiarci: è già un progresso renderci conto di essere...

desiderio e felicità

Thich Nhat Hanh – L’assenza di desiderio è la base della vera felicità

Il Buddha diceva spesso che molti confondono il desiderio con la felicità. Prima di diventare un monaco, il Buddha era stato cresciuto da principe e aveva assaporato una vita piena di desideri da soddisfare; le sue parole, dunque, venivano dall’esperienza....

Albert Einstein

Thich Nhat Hanh – Così la scienza moderna ci aiuta a lasciare andare i concetti

Con le nuove scoperte scientifiche si dissolvono molte vecchie ipotesi sulla realtà. Uno dei meriti della teoria della relatività è stato il rovesciamento delle vecchie nozioni di tempo e di spazio mediante il modello del continuum spazio-temporale. Secondo questo modello,...