Tema: contatto con la natura

Dogen - Il vero aspetto originale delle cose

Eihei Dōgen – Il vero aspetto originale delle cose

Dōgen è convinto e insegna che nella natura si trova l’illuminazione realizzata e quindi, tramite questa poesia, invita i praticanti a osservare la natura e a prendere spunto da essa per la comprensione.

Giuseppe Ungaretti, Sereno

Giuseppe Ungaretti – Sereno

Giuseppe Ungaretti, in “Sereno”, confrontandosi con il cielo stellato che appare al diradarsi della nebbia, entra in contatto con la dimensione meravigliosa dell’impermanenza.

Mary Oliver - Per vivere in questo mondo

Mary Oliver – Nei boschi d’acqua scura

Questa è la poesia di Mary Oliver che contiene i famosi versi “Per vivere in questo mondo devi essere abile a fare tre cose: amare ciò che è mortale; stringerlo contro le tue ossa sapendo che la tua vita ne dipende; e, quando è tempo, lasciarlo andare”.

Wendell Berry – La pace delle cose selvagge

Wendell Berry – La pace delle cose selvagge

Anche nei momenti di più cupa disperazione possiamo fare appello alla nostra capacità di stupirci per quel qualcosa di molto più grande di cui facciamo parte, come evocato in questa poesia di Wendell Berry.

Pablo Neruda - Ode alla tranquillità

Pablo Neruda – Ode alla tranquillità

Pablo Neruda, in “Ode alla tranquillità”, dipinge uno scenario di quieta e profonda contemplazione, che scaturisce dal silenzio e da una conseguente aumentata capacità di vedere le cose intorno a noi.

Tiziano Fratus - Bosco itinerante

Tiziano Fratus – Bosco itinerante

Nella poesia “Bosco itinerante”, Tiziano Fratus dipinge uno scenario di totale compenetrazione tra essere umano e ambiente naturale, oltre ogni possibile forma di dualismo.

Tiziano Fratus – Con occhi di selva

Tiziano Fratus ci offre una poesia in forma di foglia, nella quale l’intero ambente naturale del bosco partecipa a una meditazione personale in modo così intimo che la persona stessa sembra sparire.