Poesie

Gregory Corso Spirito è Vita

Gregory Corso – Spirito è Vita

Gregory Corso in Spirito è Vita esprime l’aspirazione verso una dimensione dell’assoluto, dell’impersonale, la sola che può consentirci di liberarci dalle catene soffocanti dell’io.

Danna Faulds - L'ultima parola

Danna Faulds – L’ultima parola

Questa poesia di Danna Faulds ci offre una visione della speranza molto diversa da quella più comune, ma non meno incoraggiante. Una speranza non basata su previsioni per il futuro, ma su un lavoro su se stessi.

Pablo Neruda - Ode alla tranquillità

Pablo Neruda – Ode alla tranquillità

Pablo Neruda, in “Ode alla tranquillità”, dipinge uno scenario di quieta e profonda contemplazione, che scaturisce dal silenzio e da una conseguente aumentata capacità di vedere le cose intorno a noi.

Poesia di Jane Hirshfield

Jane Hirshfield – Deperibile, è riportato

Jane Hirshfield tratta il tema dell’impermanenza avvalendosi di un immaginario poetico. Richiamando figure ben note della vita quotidiana, ci offre uno scenario realistico e al contempo incoraggiante.

Patrizia Cavalli Quante tentazioni

Patrizia Cavalli – Quante tentazioni

Questa poesia di Patrizia Cavalli affronta con estremo realismo il tema della distrazione, una condizione che sembra connaturata nella natura umana, e che ci impedisce di cogliere l’unicità del momento presente.

Tagore - Il giorno in cui fiorì il loto

Tagore – Il giorno in cui fiorì il loto

In questa poesia di Tagore, il protagonista è troppo distratto per accorgersi della bellezza che lo circonda. Ma poi si rende conto che già possiede in sé tutte le qualità che va cercando altrove.

Tiziano Fratus - Bosco itinerante

Tiziano Fratus – Bosco itinerante

Nella poesia “Bosco itinerante”, Tiziano Fratus dipinge uno scenario di totale compenetrazione tra essere umano e ambiente naturale, oltre ogni possibile forma di dualismo.

poesia di Patrizia Cavalli

Patrizia Cavalli – Condannata a essere umana

Patrizia Cavalli, in questa poesia, sembra voler affrontare il difficile tema dell’apparente esistenza di un sé, un io, in parte separato e in parte unito agli altri, che rivendica il proprio ruolo, ma è in realtà inafferrabile.

David Whyte – Basta così

La semplice azione di fermarsi e stare con ciò che c’è nel momento presente ci può consentire di incontrare la vita in tutta la sua pienezza, come evoca David Whyte in questa poesia.