Taggato: osservazione profonda

Foto di Angel Hernandez

Thich Nhat Hanh – Inter-essere, cosa significa questa parola che non è ancora nel dizionario

All’occhio di un poeta, non sfugge certo che in questo foglio di carta c’è una nuvola. Senza la nuvola, non c’è pioggia; senza pioggia, gli alberi non crescono; e senza alberi, non si può fare la carta. La nuvola è...

Fe Ilya, All My Loving

Thich Nhat Hanh – Consapevolezza dell’amore

Guardare in profondità e praticare la consapevolezza dell’amore ci aiuta a essere lucidi, a essere amorevoli, e quella lucidità e gentilezza amorevole ci servono da protezione, preservandoci da pericoli di ogni genere. Di solito siamo convinti che il pericolo venga...

0

Allo specchio o alla finestra: 2 modi di meditare

Indipendentemente dalla scuola o disciplina che si segue, ci sono due tipici di meditare: mettersi davanti allo specchio o affacciarsi alla finestra. Sono simili nell’apparenza, ma molto diversi nella sostanza

1

Meditazione al semaforo n. 4

Abbiamo già parlato diverse volte di meditazione al semaforo, un cavallo di battaglia di Zen in the City. In questa nuova versione della pratica, impareremo ad accogliere la realtà per quello che è, quale via per liberarci dallo stress

Thich Nhat Hanh – La retta visione è la condizione per la felicità

Percepire significa sempre percepire “qualcosa”. Noi crediamo che l’oggetto della percezione sia al di fuori del soggetto che percepisce, ma non è vero. Quando percepiamo la luna, la luna è noi stessi. Sorrido a un amico, l’amico è anche me...

4

Come meditare: rimanere immobili, ecco perché

Quando si impara come meditare si acquisisce presto dimestichezza con la pratica e si tende a trascurare un aspetto importante, specie nella meditazione Vipassana: la necessità di rimanere immobili. Non semplicemente fermi, ma proprio immobili. Nella meditazione la tecnica ha...

0

Meditare in metropolitana

La metropolitana è un posto molto adatto, per meditare, perché, in quanto mezzo di traporto pubblico, ci consente di avere del tempo a disposizione senza dover fare niente in particolare. Non c’è silenzio ed è piena di stimoli visivi, ma...

6

Se sono stabile, sono anche libero

C’è uno stretto rapporto tra stabilità e libertà. Se sei una persona stabile, puoi anche goderti una grande libertà dagli attaccamenti, dalle convinzioni infondate, dalle emozioni più distruttive, ed anche dai tanti volti della sofferenza. Hai più libertà di movimento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: