Facebook, il “karma” che rivela tutto di noi

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. annafelice ha detto:

    Mi lascia perplessa il fatto che nell’articolo non si dia una controprova di quello che è affermato. Osservo, per esempio, che i ricercatori non dicono se hanno preso contatti con ” gli estroversi” e quindi se hanno verificato oggettivamente che queste persone corrispondevano al “Tipo” individuato ed in quale proporzione rispetto ai data raccolti. Insomma, quali report hanno queste ricerche? Condivido, però, la osservazione che la scrittura sul web, in quanto affidata ad una memoria collettiva ed infinita, sia un nuovo modo di produrre Karma. Ma non produciamo Karma in ogni nostra espressione, magari anche solo compilando la lista della spesa?

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: